MIO FIGLIO NON VUOLE FOTO – Ora su Amazon

Mio Figlio Non Vuole Foto, di Bartolo AnsaldiDopo essere stato primo in classifica nella propria categoria in versione kindle, Mio Figlio Non Vuole Foto, di Bartolo Ansaldi, ora esce anche in cartaceo.

Il saggio, basato sulla sua esperienza di fotografo, racconta i motivi per cui ad alcuni bambini non piaccia farsi fotografare e offre spunti a genitori e fotografi professionisti per aggirare l’ostacolo.

Spesso, infatti, questo rifiuto (o imbarazzo) è dovuto a una situazione percepita come ostile. Il concetto, assimilato dagli adulti, di mettersi in posa e sorridere, per alcuni bambini è una falsità percepita come una violenza psicologica e rifiutarsi, piangere o tenere il broncio è un meccanismo di difesa.

Il gioco, d’altro canto, è il corrispettivo degli adulti al fingere, ed è la via di mezzo che molto spesso i bambini preferiscono all’obbligo di fingere di divertirsi. E’ proprio l’esigenza di finire in fretta e passare alla prossima cosa che spesso genera disagio ai bambini, che hanno tempi più lunghi rispetto agli adulti per capire cosa succede e come vogliono rapportarsi a una nuova esperienza di cui non comprendono fino in fondo il significato.

Qui Bartolo Ansaldi racconta di tecniche usate con successo per coinvolgere anche il più ostinato dei bambini, come responsabilizzarlo, chiedere un suo parere, lasciare che sia il bambino a organizzare la foto, le posizioni e le espressioni, e se ha un fratellino ancora più ostinato, lasciare che sia lui a convincere il più piccolo.

Farli partecipare al processo, quindi, è una delle migliori idee per avere ottimi risultati, anche se non sempre sono quelli che gli adulti avevano immaginato.

Spesso, infatti, oltre ad avere una bella foto di famiglia, si finisce per averne anche una in cui tutta la famiglia, genitori, zii e nonni, fanno le boccacce, e di solito è quella che piace di più.

Per maggiori informazioni e acquistare il libro clickate qui.

 

Lascia un commento